Bio

Nato a Napoli nel 1984, Guido Lettieri è un fotografo italiano auto didatta. Si occupa principalmente di progetti a lungo termine di ricerca personale che affianca ad una costante attività di commissioni commerciali finalizzati a raccontare l’identità Corporate di aziende ed enti.

Nel 2006 parallelamente agli studi univesitari decide di coltivare la fotografia. Si laurea in “Relazioni pubbliche e Pubblicità” allo IULM (Università di Lingue e Scienze della Comunicazione) di Feltre, sezione staccata di Milano, per poi specializzarsi nel 2010 in “Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale” all’Università degli studi di Venezia.

Dal 2015 inizia il progetto a lungo termine “Cilento Antico”. La storia di tradizioni, persone, atmosfera del Cilento, un’antica parte d’Italia vicino a Salerno.

Successivamente vince il primo premio nel raccontare la storia della rinascita di Longarone dopo il Vajont per il 50 ° anniversario del disastro. Nello stesso anno vince il primo premio per la fotografia creativa al concorso Alzo Zero.

Nel 2020 vince il bando Refocus indetto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo in collaborazione con il museo di fotografia contemporanea Mufoco e la Triennale di Milano. Il lavoro sarà esposto nel 2021 alla Triennale di Milano.

Tra i committenti: AO Hotels, Panotec, Monteverdi, H-Farm, New Procond Elettronica, Iveco, Colle Spa, Regione Veneto, Procaffè, Fedon, Sims, Panotec, Acil, Supermercati Kanguro, Innerwheel,  Fondazione Teatri delle Dolomiti, Comune di Belluno.